Seconda Categoria

USD Pralormo - Frassati Valle Sauglio 3 - 1 (Coppa Italia UISP Volley Misto 3+3)

Pralormo  15/05/2019

Partita decisiva per la fase finale di questa appassionante Coppa Italia, si respira aria di derby e la partita proprio per questo è molto sentita da ambo le parti.

A dire la verità il Pralormo si presenta con i giocatori contati, un solo cambio a disposizione di Alessandro Accossato, oggi in panchina solo soletto.....per contro spalti gremiti e tutti ansiosi di gustarsi una bella partita di Volley.

Primo set che parte con le squadre un pò contratte, l'equilibrio regna sovrano fino al 9 a 9, poi una schiacciatona di Lorenzo dà la scossa giusta per garantire un piccolo vantaggio 16 a 12, il FVS tenta la reazione ma la difesa del Pralormo regge l'urto, vantaggio che si mantiene fino alla fine, set vinto con il punteggio di 25 a 15. Ottimo primo set, grande difesa e molta concentrazione su ogni palla.

Secondo set che parte in fotocopia al precedente, sul 7 a7 un paio di schiacciate di Roby e Luca rompono l'equilibrio, punteggio sul 10 a 7 e poi sul 14 a 12, poi si spegne la luce, gli errori aumentano, il FVS aumenta il peso offensivo ed anche il muro si fa sentire per la prima volta, in un attimo siamo 16 a 16, si deve ricominciare da capo.

Le occasioni ci sarebbero ma non vengono sfruttate a dovere, qualche errore di troppo in battuta e si arriva sul 25 a 25, due loro belle battute fanno la differenza ed il Pralormo perde il secondo set, 25 a 27.

Terzo set, quetsa volta il Pralormo parte a razzo, piccolo vantaggio sul 4 a 1 per poi portarsi sul 6 a 3, anche questa volta è il fondamentale della battuta a tradire i pralormesi, in un attimo siamo sul 6 a 5; un miracolo di Roby in attacco ci dà ossigeno ed in un attimo siamo sul più rassicurante 10 a 6, ormai è battaglia su tutti i palloni, il FVS tenta di recuperare ma è l'attacco questa volta a garantire i punti che portano ad un vantaggio rassicurante, il set si chiude sul 25 a 17.

Quarto set, nervosismo e stanchezza potrebbero essere nostri nemici ed invece proprio nella lotta si trova l'energia per andare avanti, la partenza di set è tutta a nostro favore, prima 5 a 1 e poi 9 a 6; un colpo di piede di Roby difende il vantaggio fino al 12 a 7, il FVS non molla e con alcune giocate si porta nuovamente in partita, 13 a 13.

Saette e fulmini volano da una parte all'altra della rete, qualche strale colpisce anche l'arbitro.....ogni pallone diventa importantissimo e le squadre danno il meglio per arrivare in fondo vincenti, il Pralormo sembra avere la meglio e guadagna un piccolo vantaggio, l'ennesimo errore in battuta ci costa il pareggio anzi ci porta ad essere sotto, time out chiesto sul 19 a 23, si riprende con Roby in battuta e questa volta funziona tutto bene, lo schema è :aggressivi in battuta per mettere Chiara in condizione di alzare per il braccio armato  di Luca, lo schema riesce a ripetizione ed in un attimo si arriva sul 25 a 25. Ormai è una prova di forza ed il Pralormo protetto e supportato da un'ottima difesa riesce ad avere la meglio, il Luca Musso show finale porta la vittoria del set con il punteggio di 27 a 25.

I ragazzi chiudono la partita stremati ma felici, tranquilli non si è trattato di una guerra ma di sport, alla fine tutti contenti, i nostri ragazzi forse un pò di più.

Chi si è divertito è sicuramente il pubblico di Pralormo, vedere tanta gente il mercoledì sera fà bene a tutto il movimento.

Bravi Raga!!!!

 Pagelle

Chiara Dellaferrera = regia illuminata per tutta la partita, grinta da vendere, ho temuto per gli avversari, sorrisi ed artigli.

Valentina Demarie = cuore immenso, non esiste parte del campo che non abbia coperto con un tuffo o con un salvataggio, una sicurezza in difesa.

Eleonora Carpentiero = mette in campo tutta l'esperienza e la voglia possibili, per un punto sbagliato nel finale a momenti si mangia una mano dalla rabbia, ci tiene veramente tanto, esempio per tutti.

Sara Ellena = semplicemente brava, attacca e difende senza pause, non cede un centimetro e si fa sentire sotto rete, una delle migliori in battuta, martello.

Lorenzo Musso = alterna colpi "pesanti" ad altri molto intelligenti, il risultato è quasi sempre positivo, ci aggiunge anche un pizzico di "cattiveria" che non gli riconoscevamo, implacabile.

 Luca Musso = oggi in versione "terminator" il suo finale di quarto set è da filmare e riguardare più volte, solido e determinato, fondamentale per la squadra.

Roberto Moschietto = sempre nel gioco e sempre sul pezzo, martella e mura che è un piacere, quando non arrivano le mani ci mette il piedone, tanti tanti punti messi a segno, invalicabile.

Alessandro Accossato = si fa sentire, gestisce la squadra nel migliore dei modi, per fortuna le energie dei suoi ragazzi reggono e non deve cimentarsi in campo, graziato,  ma prima o poi ti vogliamo in mezzo alla mischia, manager.

 

 

 

USD Pralormo - Sporting Cristal 2 - 0 (Campionato calcio CSI Eccellenza)

Pralormo  11/05/2019

 

Penultima partita di campionato ed il Pralormo si gioca la permanenza in questa prestigiosa categoria, giornata e campo stupendi, gli avversari li conosciamo bene avendoci giocato solo sette giorni fa, dopo il pareggio esterno oggi il Pralormo ha solo un risultato gradito ...la vittoria.

Primo tempo iniziato con qualche difficoltà, gli avversari cercano spesso il fuorigioco e le nostre punte non riescono a leggere questa scelta tattica, a rompere il ghiaccio ci pensa il solito Parisi, bella giocata sulla destra e tiro ad incrociare di sinistro che si spegne in fondo alla rete.

Il Pralormo controlla senza affanni, Ferrari gestisce bene i pochi palloni che arrivano dalla sue parti, la difesa sembra in giornata, a centrocampo tanto fosforo a disposizione delle punte.

Nel secondo tempo arriva subito il raddoppio di Radicchio, il 2 a 0 sembra tranquillizare Mister Cavallaro che inizia il valzer dei cambi, questo aiuta lo Sporting a prendere possesso del centrocampo, Ferrari è bravo a mettere in angolo un tiro insidioso che gli rimbalza a pochi metri .

Lo Sporting cerca il gol per riaprire la partita ma il Pralormo controlla fino alla fine, triplice fischio, tre punti e missione conclusa ....la tanto insperata salvezza arriva ....ed inizia la festa.

 

Ferrari Luca  = sceglie il giorno giusto per sfoderare la partita migliore della stagione, sicuro in uscita e tra i pali, non fa rimpiangere il suo amico Casetta, finalmente una prova da ricordare.

Vigo Luca = in difficoltà con i palloni che spiovono dalle sue parti, poi si adegua e conduce in porto la partita da vero capitano.

Ferrari Daniele = uno dei migliori nelle ultime settimane, primo tempo molto controllato dove non sbaglia quasi nulla, ha il pregio di sbagliare pochissimo, dalle sue parti non si passa.

Radicchio Daniele = idem come Ferrari Daniele, ci aggiunge il gol della sicurezza....tanta sostanza ma anche tanta qualità.

Tonin Fabio :  Anche lui inizia con fatica, poi accende il cervello, si tranquillizza e disputa la solita partita attaccato agli stinchi degli avversari, baluardo.

De Maio Francesco = Bello da vedere, è l'unico difensore che riesce a convincere l'arbitro che chi picchia è l'attaccante, degno di Oscar, comunque bravo in ogni situazione.

Ronco Davide = il giocatore che vorredsti sempre in squadra con te, rognoso in ogni zona del campo, oggi si mangia un gol che sembrava già fatto, sarebbe stato il giusto premio per una stagione stupenda, nonostante gli infortuni.

D'Angelo Luca : Vero regista di questa squadra, disputa anche una buona partita in fase di copertura, ottima distribuzione dei palloni e visione di gioco.

Alessio Gullino : Un'altro che non si tira mai indietro, sempre pronto a fare a sportellate, cerca di scardinare la difesa a colpi di clava, peccato che non legga la tattica del fuorigioco, comunque in quanto a generosità il numero uno.

Zappino Nicolò (Valentino per il Mister) = alla seconda partita dopo il lungo infortunio, alterna giocate geniali ad incertezze più mentali che fisiche, sempre bello da vedere da una mano enorme per la vittoria, per lui una doppia vittoria, la ritrovata capacità fisica è la notizia più bella....bentornato Nico.

Parisi Vincenzo = Anche per lui una stagione tra alti e bassi, ora che sembra stare un pò meglio si vede finalmente quanto è importante per tutta la squadra il suo piedino magico.

Favaretto Andrea :  C'è chi lo vuole in porta, c'è chi lo vuole in attacco, c'è chi lo vuole fuori dal campo.........io lo preferisco ai fornelli.

Franco Stefano :  Potenziali enormi deve capire che il calcio è uno sport e che giocare a calcio è una fortuna enorme.....divertiti e goditela.

Dal Ben Simone : altro rinforzo importante, entra con sicurezza e personalità.

Serra Alberto = che bello quando puoi fare un cambio mettendo lui in campo......una sicurezza nonostante la giovane età.

Accossatro Daniele = idem come per Serra, un professionista per serietà ed educazione...

Frigerio Andrea = Largo ai giovani, oggi per poco non segna da posizione impossibile....che uomo.....

Viti Fabrizio = presenza sempre utile e preziosa, presidia la panchina con la solita simpatia.

Bertolino Simone = prima della partita l'aerosol ed in panchina antibiotico .....mancava solo la supposta (era in ferie a Tenerife).

Mister Cavallaro Alessandro  : se la squadra si salva è solo per la sua ostinazione e voglia, per fortuna oggi i ragazzi lo accontentano e  gli regalano una gioia enorme.

Ferrari Stefano = dirigente, vice mister e giornalista ......da oggi cuoco ufficiale.

 

 FORZA BISONTINI  e GRAZIE  

 

 

 

 

Pinasca - USD Pralormo 0 - 1 (Campionato 1° Categoria)

Pinasca  14/04/2019

Terzultimo turno di campionato ed il Pralormo ha a disposizione la possibilità di salvarsi in anticipo, oggi si gioca contro il Pinasca, squadra che ha ancora possibilità per arrivare in zona play off.

Giornata ideale per una partita di calcio, clima perfetto e temperatura non asfissiante, campo piccolo ma con un bel manto erboso, raro quest'anno giocare su campi degni di questo nome.

Il Pinasca parte forte e si rende pericoloso già nel primo minuto, palla in area che non trova nulla o nessuno per la deviazione, un minuto dopo Clemente tira slto da fuori area. La pressione del Pinasca si allenta solo dopo dieci minuti quando Rey, oggi uno dei migliori, tenta la via del gol dal limite, il tiro deviato giunge tra le braccia di Salusso.

Anche il nostro bomber Di Gregorio Fabio cerca il gol con un calcio di punizione, siamo al 14' e la palla finisce altissima sopra la traversa.

La partita ora è più equilibrata anche se il Pinasca ci prova con più decisione, le difese fanno bene il loro compito e le occasioni da rete sono sempre più rare, il gol può arrivare solo grazie ad un'errore o ad una giocata fuori dal normale, al 33' arriva finalmente una combinazione tra queste due condizioni, Fabio è lesto a cogliere un controllo errato di un centrocampista e si getta con la palla verso la porta del Pinasca, scarico per Pani che prosegue la fuga incuneandosi in area e trafiggendo Salusso in uscita, gol bello originato da un piccolo errore.

Il Pinasca è stordito e tarda a reagire, al 43' Bruno ci prova dai 30 metri ma  Gandolfo è bravo ad opporsi in tuffo, anche Di Gregorio Alessandro tenta il tiro da fuori ma la mira non è buona.

Nel secondo tempo il Pinasca entra in campo con tutte le intenzioni di recuperare lo svantaggio ed in effetti al 2' Gandolfo è costretto ad un vero miracolo per ribattere con il suo piedone una palla filtrata in area tra cento gambe e diretta verso lo specchio della porta.

Il Pinasca è arrembante ma la difesa del Pralormo oggi è in grande forma e si oppone ad ogni tentativo avversario, al 5' un calcio di punizione di Montanari sfiora il palo ed al 18' Gandolfo è bravo a fermare sulla linea un calcio di punizione insidioso.

Passata la bufera il Pralormo torna a rendersi pericoloso, siamo al 24' e Pani riceve palla in area, difesa e scarico (come da manuale del calcio) per Fabio che controlla e tira, la palla esce di pochissimo.

Fabio al 32' costringe ad una bella parata Salusso, la partita ora è un assedio del Pinasca con il Pralormo che sfiora più volte il raddoppio in contropiede.

Al 40' Bobba si mangia una ghiotta occasione mancando una facile debviazione di testa a tu per tu con Gandolfo.

I minuti di recupero sono emozionanti, al 46' Nano per due volte va vicinissimo al gol, Visca al 47' tenta il gol dell'anno con un pallonetto da centrocampo, la palla non trova lo specchio della porta, peccato ne avrebbero parlato a lungo....sulla ripartenza Bobba coglie un palo clamoroso con un tiro da dentro l'area, questo è l'ultima occasione, il triplice fischio finale lascia lo spazio solo alla festa dei nostri Bisonti, primo anno in Prima Categoria e salvezza ottenuta con due turni in anticipo, impresa storica che premia un team che ha ben lavorato per tutto l'anno, più forte degli avversari (alcuni) ma sopratutto forte ed organizzato a livello societario, forte nel superare le molte avversità che ogni stagione porta in dote ed organizzato nel ricreare un gruppo di giocatori ed amici dopo una partenza di campionato a dir poco problematica.

Bravi i tecnici e bravi i giocatori con la loro disponibilità e dedizione, i momenti difficili ci sono stati ma il gruppo non si è lasciato abbattere ed ha proseguito per la strada che società e mister avevano tracciato.

Che la festa abbia inizio e che duri per almeno le due prossime settimane ....., GRAZIE BISONTI!!!

 

PS : oggi tutti bravi....e non è una frase fatta,  bravo Gandalf e tutta la difesa, centrocampo ordinato con il Professore sempre pronto a cucire il cucibile, bravi i nostri due punteros a far fruttare tutto quello che arrivava dalle loro parti ma un bravo speciale oggi lo riserviamo al nostro Rupolo, da settimane sempre tra i migliori .

Menzione speciale per Orrù e Ciccio Bosco simpartiche presenze in tribuna.....Adani e Del Piero in confronto sono dei dilettanti.

 

USD Pralormo: Gandolfo,Lungo Vaschetti(Dumbya dal 88'), De Maio, De Filippo, Di Gregorio A., Abbondanza, Rey, Serra, Pani(Visca dal 85'), Di Gregorio Fabio(Nano dal 79'), Rupolo. ; A disposizione: Osella, Tallano, El Mselek.  Allenatore: Marco Marocco.

Pinasca : Salusso, Pascal, Guglielmet(Bobba dal 54'), Bruno, Montanari, Issoglio, Demin(Gardiol dal 53'), Clemente(Sanmartino dal 58'), Modaffari(Blanc dal 65'), Korri, Tuninetti.; A disposizione : Maglio, Dell'anno, Aglì, Daviero. Allenatore : Boggian Fabio.

 Marcatore : Pani (P)

 

 

 

USD Pralormo - Vigone 2 - 3 (Campionato 1° Categoria)

Pralormo  05/05/2019

 Ultima partita di questo appassionante campionato di 1° Categoria, il Pralormo ci arriva con la salvezza già raggiunta da diverse settimane e con la consapevolezza di aver compiuto il proprio dovere.

Quando si perde si va sempre alla ricerca di un colpevole o di alibi, la vittoria ( la salvezza per noi è una vittoria) invece spesso è celebrata come un successo di un gruppo ed anche io voglio mettere in risalto il lavoro di un gruppo, un gruppo composto da giocatori, tecnici e dirigenti.

I giocatori hanno costituito un gruppo nuovo e rinnovato, un gruppo  che ha patito l'inizio di campionato per poi ritrovarsi unito a fronteggiare la solita sfilza di infortuni, alcuni si sono confermati ed altri invece hanno disputato un campionato superiore alle aspettative, qualcuno ha segnato come non faceva da anni ed altri hanno offerto prestazioni da urlo, ci sono stati anche dei momenti difficili ma il gruppo non ha mai vacillato restando nel complesso lucido e concentrato per l'unico risultato che la Società si prefiggeva, la salvezza.

Grande merito va al Mister Marocco, l'anno scorso la vittoria del campionato e quest'anno la permanenza nel campionato di 1°Categoria, una squadra vincente arrivata alla fine del proprio ciclo ed una rivoluzione faticosa, gestita con mille problemi ma con grandi soddisfazioni, dopo le prime musate il Pralormo si è calato nella categoria ed ha compreso che per disputare un campionato all'altezza si doveva puntare ad una solidità del gruppo, solidità che è servita per superare alcuni momenti difficili della stagione.

E' ufficiale, le strade di Mr Marocco e del Pralormo si divideranno, in armonia e con gratitudine da ambo le parti, sono stati due anni meravigliosi e chi vi scrive non può che augurare tutte le fortune possibili a Mr Marocco, nello sport e nella vita. Grazie Mister!

Per ultimo ho lasciato la Società.....questa entità che quando si abbina ai professionisti fa pensare prima di tutto ai soldi, mentre quando si parla di dilettanti la Società è composta prima di tutto da uomini e donne che dedicano tempo e risorse per il bene di altri.

Il Pralormo negli ultimi anni è diventato sinonimo di serietà e di amicizia, difficile trovare qualcuno che possa dire il contrario, tre squadre di calcio ed una di pallavolo, tutte squadre che si distinguono per risultati e soprattutto per serietà.

Tutto questo non sarebbe possibile senza la competenza e l'impegno dei tanti volontari che danno il loro meglio nelle varie mansioni, non credano, queste persone che il loro contributo sia minimo, anzi è il contrario, tecnici e giocatori sono messi a loro agio e nelle condizioni di concentrarsi nelle loro attività sportive.

Un enorme ringraziamento a tutti, giocatori, tecnici e dirigenti; ora qualcuno si riposerà, qualcuno si ritufferà nei rispettivi campionati, ancora da concludere e qualcuno comincerà a pianificare le attività per il prossimo campionato.

Ci vediamo presto, pronti per una nuova avventura.

Forza Bisonti !!!

 Per la cronaca il Pralormo ha perso la partita con il Vigone per 2 reti a 3 ed ha concluso il campionato al 9° posto con 42 punti.

I marcatori per il Pralormo sono stati Pani ed il mitico Visca (all'ultina partita......forse), grazie Vittorio per questi anni al Pralormo, una presenza sempre positiva......uno di noi.

USD Pralormo: Osella, Dellaferrera, Rupolo, Abbondanza,Di Gregorio A., Tallano (De Filippo dal 64'), Lungo Vaschetti, Orrù (Dumbya dal 80'), Visca (Bosco A. dal 73'), Bosco F.(Di Gregorio F. dal 58') (Pani dal 69'), Nano ; A disposizione: Gandolfo, Serra. De Maio, Pavesio. Allenatore: Marco Marocco.

Vigone : Mascia, Armando, Boiero, Balli, Masci, Poletto, Vaglienti, Micol, Giannone, Caramucci, Bollino. ;  A disposizione : Gili, Rolle, Prochietto, Carroni, Inzitari, Iuliano, Mion; Allenatore : Larosa Marco.

 

 

 

USD Pralormo - Colombia Calcio Turin 1 - 1 (Campionato calcio CSI Eccellenza)

Pralormo  13/04/2019

 

Poche partite alla fine del campionato ed il Pralormo è in piena bagarre per la salvezza, ogni partita diventa fondamentale, l'avversario di oggi è di quelli tosti, il forte Colombia.

Primo tempo molto equilibrato con buona partenza del Colombia, il Pralormo resiste ed a poco a poco si rende protagonista di belle giocate, le uniche parate sono di Casetta ma il Pralormo c'è e promette battaglia anche nel secondo tempo.

Secondo tempo con inizio shock, Casetta non trattiene un tiro non pericoloso e Radicchio gli tocca la palla indietro tanto da costringere l'arbitro a decretare il calcio di punizione a due in area, tiro non irrisestibile che Casetta tocca ma la palla entra lo stesso.

il Pralormo rischia di crollare ma la difesa , spinta da un Ronco encomiabile, resiste.

Parisi prende in mano le redini dell'attacco pralormese e serve un pallone delizioso per il "solito" Lungo Vaschetti, che di testa ribadisce in rete, facendo sembrare tutto semplice.

Gol importantissimo che galvanizza il Pralormo, la partita è bella, entrambe le squadre cercano di vincere ma sono  del Pralormo le azioni più pericolose, Parisi spreca da pochi metri e nel finale D'Angelo con un calcio di punizione fa gridare al gol i pochi tifosi, il portiere in tuffo salva il risultato, ultimi minuti appassionanti ma il risultato non cambia, comunque un punto meritato ed importante.

Casetta Gabriele = ottimo primo tempo, quando non arriva lui ci pensa la traversa, peccato per l'incertezza che costa il gol ma si salva dando sicurezza ai compagni.

Ronco Davide = Il migliore in campo, oltre alla grinta tanta attenzione nella marcatura sull'avversario più forte, finisce la partita a centrocampo ed anche in quella zona del campo è un esempio per tutti.

Ferrari Daniele  : Inizio timidino, poi cresce con il tempo e dalle sue parti il Colombia non è mai pericoloso, manca un pò di spinta nel secondo tempo.

Tonin Fabio : Preciso e determinato, di testa sono sempre sue, una buona partita contro avversari rognosi.

Radicchio Daniele : Gioca in un ruolo non suo ma non ce ne accorgiamo, peccato per l'episodio del gol....in compenso la sua mobilità ed intelligenza tattica lo aiuta ad arrivare a fine partita senza altri errori.

Bertolino Simone  : Non gioca tranquillo e di conseguenza commette tanti piccoli errori che minano la sua autostima, tanto impegno in aiuto dei compagni,

D'Angelo Luca : metronomo del centrocampo, è il giocatore che serviva a questa squadra, sempre lucido nell'impostare il gioco ed oggi utile anche in interdizione

Alessio Gullino : Altra prova da incorniciare, lotta come sempre, corre come un matto, oggi non inquadra la porta ma come sempre è utilissimo, centimetri e chili a disposizione della squadra.

Lungo Vaschetti Enrico  : silenzioso ed ordinato, fa sempre le cose giuste ed anche in bello stile, oggi mette anche la ciliegina sulla torta infilando in rete un colpo di testa degno del miglior attaccante.

Favaretto Andrea : stritolato dalla morsa colombiana ha qualche buon spunto servendo bene i compagni in ripartenza, generoso ma può fare di più.

Parisi Vincenzo : a sprazzi ci fà vedere di cosa è capace, mette un cioccolatino sulla testa di Lungo ma spreca un gol che sembrava già fatto, in netta ripresa è uno di quelli che ci prova fino all'ultimo minuto.

Franco Stefano : entra nel secondo tempo ma è troppo nervoso per rendere per quelle che sono le sue possibilità, sempre in lotta contro il mondo, prima o poi vincerà.

Dal Ben Simone : entra nel momento più delicato della partita e da una mano enorme alla difesa, buona la prima.

Non entrati : Viti Fabrizio, Moresco Simone, Ferrari Luca, Grasso Cristian, Guglielmo Cristian, Vigo Luca.

Mister Cavallaro Alessandro  : Il gol del Colombia, per come arriva, lo mette in crisi, specie dopo le parole spese nello spogliatoio, gestisce la squadra al meglio ed il pareggio oggi lo premia..

 

 FORZA BISONTINI !!!!